L’importanza dell’acqua per i conigli

 

coniglio e acqua

Tra gli aspetti fondamentali da considerare per assicurare una vita sana ai conigli vi è l’importanza di fornire loro un adeguato apporto d’acqua. L’acqua svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della corretta idratazione dell’animale e nel regolare la temperatura corporea. Inoltre, favorisce la salute renale e aiuta a prevenire problemi legati alla disidratazione.

I conigli non amano utilizzare i beverini, pertanto è necessario fornire l’acqua tramite una ciotola, che però deve essere pesante (ad esempio di ceramica). Questi animali infatti per giocare tendono ad afferrare e rovesciare i recipienti, se troppo leggeri. La ciotola deve essere lavata con cura tutti i giorni e l’acqua va cambiata regolarmente, perché sia sempre fresca e pulita e per evitare contaminazioni batteriche.

Di norma, l’assunzione di acqua è ben regolata da meccanismi fisiologici che evitano sia il consumo eccessivo che la disidratazione. Se un coniglio è alimentato prevalentemente con cibo secco, ossia il fieno, berrà molto. Ma se la sua alimentazione è ricca di verdure fresche (preferibilmente erba e piante di campo) berrà poco o per nulla. Le verdure fresche come l’insalata, il radicchio, il sedano e simili hanno generalmente una percentuale di acqua che va dall’80% al 95% sul peso totale. Di fatto, la maggior parte di queste verdure sono costituite proprio di acqua. Lo stesso vale per la frutta, che però non è indicata nell’alimentazione del coniglio, se non come premio occasionale nei conigli che non hanno problemi di peso. La quantità di zuccheri che contiene la frutta può infatti favorire l’obesità. L’erba di campo ha anch’essa una elevata percentuale di acqua, circa il 70-90%, a seconda delle condizioni di crescita e della specie. Per fare un paragone, il fieno contiene appena circa il 15-20% di acqua.

Nei conigli in cui è necessario aumentare l’assunzione di acqua, ad esempio in cui il veterinario ha diagnosticato un’insufficienza renale, calcoli urinari o l’eccesso di calcio in vescica (ipercalciuria), è molto importante favorire l’assunzione di acqua. Questo può essere ottenuto in diversi modi.

  • Somministrare tutti i giorni una quantità abbondante di vegetali freschi, preferibilmente erba.
  • Bagnare i vegetali per aumentarne l’apporto di acqua.
  • Utilizzare più ciotole d’acqua, mettendo in alcune una piccola percentuale di succo di frutta non zuccherato, per invogliare il coniglio a bere di più.
  • Spruzzare acqua sul fieno, cambiandolo dopo poche ore per evitare che ammuffisca.
  • In alcuni casi, può essere molto utile somministrare quotidianamente liquidi per via sottocutanea, dietro indicazioni e istruzioni del veterinario curante, per sostenere la funzionalità renale e incrementare la produzione di urina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.